C.U.P. - Venite e vedrete

VENITE E VEDRETE
Parrocchie di Valfenera - Villata - Pralormo - Cellarengo
Vai ai contenuti
IL CONSIGLIO DI UNITÀ PASTORALE

MEMBRI DEL CONSIGLIO PER GLI ANNI 2017-2020
II Consiglio di Unità Pastorale, che sarà valido fino a Febbraio 2020, è composto da:
IL PARROCO - Sciolla don Igor
IL DIACONO - Lisa Giuseppe
I FEDELI LAICI - Accossato Elena, Accossato Gabriele, Bollito Felice, Bosio Bartolomeo, Bovo Anna, Cerchio Luciana, Cerrato Andrea, Lisa Silvana, Lovecchio Lilla, Miletto Rosanna, Negro Luisa, Novo Marco, Rosano Maria, Visconti Claudia, Visconti Franco, Visconti Marco.
Come segreteria e redazione dei verbali è stata nominata Paciello Filomena.

NATURA DEL CONSIGLIO
II Consiglio di Unità Pastorale è un organo di comunione che, come immagine della Chiesa, esprime e realizza la corresponsabilità dei fedeli (presbiteri, diaconi, consacrati e laici) alla missione della Chiesa, a livello di comunità cristiane parrocchiali. È il luogo dove i fedeli, soprattutto i laici, possono esercitare il diritto e dovere loro proprio, di esprimere il proprio pensiero ai pastori e comunicarlo anche agli altri fedeli, circa il bene della comunità cristiana parrocchiale: in tal modo esercitano nella Chiesa la missione regale di Cristo di cui sono stati fatti partecipi con i sacramenti del Battesimo e della Confermazione.
Il Consiglio di Unità Pastorale «ha solamente voto consultivo» (can. 536 § 2), nel senso che la deliberazione consiliare deve necessariamente comprendere il voto favorevole del parroco. Per parte sua il parroco terrà nel massimo rispetto le indicazioni espresse dal Consiglio.

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO
Il Consiglio di Unità Pastorale deve risultare un'immagine, la più completa possibile, della comunità cristiana parrocchiale. Sarà pertanto necessario che in esso trovino posto tutte le principali forme o stati o modi di vita cristiana della parrocchia.
Oltre, ovviamente, ai presbiteri e diaconi non mancheranno di essere rappresentate le varie forme o stati o modi di vita consacrata operanti in parrocchia (ordini monastici, istituti religiosi e secolari).
Saranno poi presenti i principali stili di vita laicale: uomini e donne, giovani e anziani, coniugi e celibi, aderenti ad associazioni o movimenti cristiani, catechisti, lettori, animatori, ecc. Naturalmente più stili laicali potranno essere rappresentati da un'unica persona.

REQUISTI PER ENTRARE A FAR PARTE DEL CONSIGLIO
Possono essere membri del Consiglio di Unità Pastorale coloro che:
1- battezzati e cresimati
2- abbiano compiuto i diciotto anni di età
3- e siano operanti stabilmente nella parrocchia
Torna ai contenuti